Disfunzioni sessuali femminili


La risposta sessuale femminile č molto variabile e complessa, ed č condizionata da un’ampia gamma di componenti biologiche, psicologiche e socio-ambientali.

Le disfunzioni sessuali femminili: Il complesso puzzle di tutti questi fattori si riflette nella causa estremamente complessa e multidisciplinare delle disfunzioni sessuali femminili.

ll dolore sessuale è una delle caratteristiche sintomatologiche più frequenti nella donna, esso viene definito dal Manuale Diagnostico IV come un dolore ricorrente o persistente, localizzato ai genitali in occasione di un rapporto sessuale, descritto come superficiale durante la penetrazione o come profondo durante il rapporto con una sintomatologia che può variare da una
lieve sensazione dolorosa ad un dolore intenso.

Il dolore genitale può essere  sintomo di patologie le più diverse, ma molto riconoscibili come malformazioni, stenosi cicatriziali, atrofia senile o da privazione di estrogeni, endometriosi ecc. per la cui diagnosi sono dirimenti l’anamnesi ed un esame obiettivo. In altri casi un dolore genitale riferito come urente, cronico, scatenato anche da minimi stimoli pressori può essere accompagnato da un esame obiettivo negativo per cui sarà possibile trovare una causa eziologica ed inquadrare meglio il disturbo solo con il racconto dettagliato della paziente.

Sarà sempre una accurata anamnesi del medico esperto ad indirizzare verso una problematica di tipo sessuale. Oltre alla sintomatologia fisica la paziente può riferire l’influenza negativa di tale dolore sull’immagine che ha di sè stessa e sulla relazione di coppia per la perdita di una sessualità libera e soddisfacente  poiché ogni tentativo di intimità con il partner diventa penoso e mortificante.