Ansia


L'ansia è uno stato emotivo a contenuto spiacevole associato a una condizione di allarme e paura che si presenta in assenza di un pericolo reale e che comunque è sproporzionato rispetto allo stimolo scatenante. Una risposta ansiosa non è sempre sinonimo di malattia e bisogna distinguere tra l'ansia patologica e la risposta fisiologica di disagio, caratterizzata da un'attivazione generalizzata delle funzioni psichiche che è però proporzionale allo stimolo.

I disturbi d'ansia sono i più comuni disturbi psichiatrici hanno una maggiore incidenza nel sesso femminile. All'interno di questo gruppo vengono inclusi il disturbo di panico, l'agorafobia, le fobie specifiche, la fobia sociale, il disturbo ossessivo-compulsivo, il disturbo da stress post-traumatico, il disturbo da stress acuto, il disturbo d'ansia generalizzata e i disturbi d'ansia indotti da patologie mediche o da sostanze.

Il trattamento dei disturbi d'ansia deve avere come obiettivo non il sintomo ansia, bensì il disturbo globale, compresa l'alterazione del meccanismo mentale che viene indotta in questi pazienti.